SPEDIZIONE GRATUITA OLTRE 90€

Bottarga di tonno – come si mangia

La bottarga di tonno è anche detta il caviale del Mediterraneo

Negli ultimi tempi, nelle cucine più eleganti e ricercate sono presenti piatti a base di bottarga di tonno.

Si tratta, infatti, di un ingrediente prelibato e ricercato, ricco di proprietà benefiche per l’organismo, grazie all’alto contenuto di proteine e di Omega3.

Che cos’è la bottarga di tonno

La bottarga di tonno altro non è che la sacca contenente le uova di tonno salate, pressate ed essiccate. 

Esistono varie tipologie di bottarga, a seconda della tipologia di pesce;  le piu’ conosciute sono quella di tonno a pinne gialle e tonno rosso (thunnus albacares / Thunnus thynnus)  e quella di Muggine (Mugil cephalus) .

La bottarga ha un sapore intenso che ricorda quello del mare, pertanto è amata da chi ama la cucina di pesce.

Si tratta di un prodotto unico nel suo genere, definito il caviale del Mediterraneo proprio perché è un piccolo lusso da riservare per una cena o un evento speciale.

Esistono due principali tipologie di Bottarga: 

  • Bottarga di Tonno, il suo colore spesso varia da rosa chiaro a marroncino. Ha un sapore molto intenso e una consistenza più compatta. La bottarga di Tonno viene prodotta principalmente in Sicilia, Calabria e Sardegna. La bottarga di tonno presenta comunque una distinzione di categoria tra le due specie utilizzate: tonno pinne gialle (Thunnus albacares) e tonno rosso (Thunnus thynnus). La prima è meno pregiata, poco costosa e di conseguenza più diffusa sul mercato, mentre la seconda è più pregiata, perché appartenente ad una specie in via d’estinzione, la cui pesca nel Mediterraneo è sottoposta a severa regolamentazione ed è permessa solo in certi periodi dell’anno. 
  • Bottarga di Muggine è la più pregiata e presenta un colore ambrato-dorato. Ha un sapore deciso e allo stesso tempo molto delicato. La consistenza è compatta e il colore uniforme. Viene prodotta principalmente in Sardegna, Campania e in Toscana.

Come si mangia la bottarga

Il modo migliore per gustare a pieno il sapore della bottarga è quello di tagliarlo a fettine sottili oppure grattugiarlo.

Ricorda che la bottarga è ottima da mangiare cruda, al massimo, se asseconda maggiormente il tuo palato, puoi scaldarla per pochi istanti in padella. 

Inoltre, la bottarga è un piatto che va lasciato al naturale, al massimo puoi condirla con un filo d’olio extravergine d’oliva oppure qualche goccia di limone, ingredienti che ne esalteranno il sapore senza coprirlo! 

Per quanto riguarda la bottarga di tonno, MarePuro ti offre una duplice scelta.  La classica bottarga di tonno rosso se preferisci un sapore e un profumo più intenso, disponibile in diverse grammature.

Oppure, se preferisci un sapore ancora più deciso, con un retrogusto che si fa sentire, quasi come se fosse di mandorla, allora non puoi non provare la nostra bottarga di tonno a pinne gialle!

Al contrario, se il tuo palato predilige sapori più delicati, con un profumo di mare intenso, allora ti consigliamo di provare la nostra bottarga di muggine.

Alcune idee in cucina

Come già detto, la bottarga risulta essere molto versatile, adattandosi a numerosi piatti, dall’antipasto fino ad arrivare ai secondi.

Uno dei piatti più conosciuti ed apprezzati sono gli spaghetti con la bottarga, una preparazione semplice, veloce ma che renderà la vostra cena davvero una prelibatezza!

Allo stesso modo, se volete realizzare degli antipasti sfiziosi, puoi condire dei crostini con la bottarga di tonno grattugiata oppure quella di muggine, da completare, ad esempio, con sedano oppure altri ingredienti dal sapore delicato.

Per quanto riguarda la conservazione delle due bottarghe, proprio grazie al loro metodo di preparazione, risultano essere idonee per la conservazione nel lungo periodo.

Per cui, una volta usata potete avvolgerla nella pellicola trasparente (ungendola a piacere con poco olio di oliva) e successivamente nella carta stagnola e porla in frigo

Per i tuoi piatti dal sapore del mare, dai uno sguardo all’intera offerta ittica di MarePuro, clicca qui